Linee Guida Emergenza COVID-19


Quanto segue rappresenta le Linee Guida,obbligatoriamente da seguire, per far accedere – nel rispetto delle misure di prevenzione del contagio Covid 19 – all’interno di un Circolo affiliato/aggregato alla Federazione Italiana Sport Equestri, i

soci/tesserati per svolgere le attività di accudimento e gestione del proprio equide.

1 – Scopo

La finalità del presente documento, elaborato con il supporto scientifico di virologi ed esperti, è fornire istruzioni e indicare linee guida al fine di gestire in sicurezza gli accessi ai Circoli affiliati/aggregati alla Federazione da parte di soci/tesserati per la cura e la movimentazione dei cavalli ospitati nel Circolo, così da prevenire il rischio da contagio per COVID-19.

Si rammenta che la prima essenziale misura di protezione, da cui dipendono tutte le altre, è il senso di responsabilità di ciascuno.
2 – Validità
Il contenuto del presente documento ha validità fino al perdurare delle condizioni di emergenza nazionale o locale e potrà essere aggiornato a seguito di diverse disposizioni del Governo italiano.

3 -LINEE GUIDA

3.1chiusura del circolo
In vigenza delle disposizioni governative vigenti alla data di redazione del presente documento, si ricorda che il Circolo è chiuso al pubblico.
Si provvederà a regolamentare gli accessi di coloro che sono autorizzati ad entrare in modo contingentato, al fine di evitare assembramenti, in base agli spazi della struttura.
3.2 parti comuni
Le parti comuni del circolo dedicate all’intrattenimento dei soci e/o persone, in via esemplificativa ma non esaustiva: clubhouse, uffici, spogliatoi, bar e simili, dovranno risultare chiuse e non accessibili.
3.3 accesso agli spazi di lavoro
I soci/tesserati che provvederannoad accudire i cavalli ospitati presso gli impianti del circolo potranno accedere solo a quegli spazi ritenuti dalla direzione del Circolo strettamente necessari per svolgere l’attività di accudimento e movimentazione dei cavalli (in via esemplificativa e non esaustiva ai percorsi comuni, alle sellerie, ai box, ai paddock, ai campi all’aperto, alle docce dei cavalli, al tondino, alla giostra, ai magazzini delle profende e ai WC).
3.4. modalità di accesso dei soci/ tesserati ospitati e/o dipendenti e/o collaboratori e/o fornitori presso il Circolo

LINEE GUIDA
COMPORTAMENTI DA TENERE PRESSO CIRCOLI AFFILIATI/AGGREGATI ALLA FEDERAZIONE ITALIANA SPORT EQUESTRI

(PREVENZIONE CONTAGIO DA COVID-19)

i)Le persone che accedono al circolo dovranno obbligatoriamente essere munite e indossare per il periodo di permanenza la mascherina (almeno del tipo chirurgica) e i guanti, nonché mantenere le distanze di sicurezza interpersonali previste dalle disposizioni vigenti.

ii)L’ingresso al Circolo sarà consentito limitatamente al legale rappresentante, al personale dipendente, agli associati, e/o collaboratori per provvedere alla cura e alla movimentazione dei cavalli ospitati (in via esemplificativa ma non esaustiva: istruttori/tecnici federali che collaborano con il Circolo, veterinari, maniscalchi, ecc.), a terzi addetti alla manutenzione degli impianti del circolo, ai fornitori. A partire dalla data del 4 maggio 2020, l’accesso sarà consentito inoltre agli atleti in possesso di autorizzazione a montare Brevetto, 1° e 2° grado, così come sono stati individuati dalla Federazione, al fine della ripresa delle sessioni di allenamento che dovranno necessariamente avvenire in forma INDIVIDUALE.

iii)Per accedere al Circolo è necessario far annotare su un apposito Registro – conservato a cura della direzione del Circolo per almeno sei mesi- la data di ingresso, il nominativo di chi accede, l’orario di ingresso, che la temperatura corporea è inferiore a 37,5° (come rilevata sul momento con strumenti messi a disposizione dal Circolo stesso), l’orario di uscita e far apporre la relativa sottoscrizione al compilatore (allegato 1).

iii) dovrà essere consegnata a tutti adeguata informativa in ordine al trattamento dei dati personali (rilevazione della temperatura)(allegato 2)


iv)dovrà essere riportato periodicamente a cura di chi entra, l’assenza dei seguenti sintomi anche riferiti al proprio nucleo di conviventi. (allegato 3)

3.5 fornitori

Per l’accesso di fornitori, oltre a quanto sopra, si suggerisce di prevedere -in base alle caratteristiche della propria struttura- l’individuazione di procedure di transito e permanenza, mediante modalità, percorsi e orari predefiniti, che limitino al massimo la possibilità di incontro con collaboratori e/o soci del Circolo. Laddove possibile, gli autisti dei mezzi di trasporto di forniture devono rimanere a bordo dei propri mezzi. Per le necessarie attività di approntamento delle attività di carico e scarico, il trasportatore dovrà attenersi alla distanza di sicurezza prevista dai DPCM vigenti.

3.6 visitatori

In vigenza delle attuali di disposizioni da parte del Governo è vietato l’ingresso a eventuali visitatori.

3.7 pulizia e sanificazione degli ambienti
La direzione del Circolo provvederà ad assicurare la pulizia e sanificazione almeno giornaliera dei luoghi e dei locali chiusi utilizzati, nelle modalità e con i prodotti previsti dalle disposizioni vigenti e che non risultino dannosi per gli animali. I WC saranno sanificati almeno due volte al giorno.
I locali chiusi dovranno essere ventilati o areati il più possibile.

3.8 precauzioni di carattere generale
Gli ingressi dei soci/tesserati per provvedere alla cura e alla movimentazione dei cavalli ospitati presso gli impianti del circolo saranno contingentati e scaglionati con

turni e orari preventivamente concordati e definiti con la direzione del Circolo,così da impedire sovrapposizioni e rischi di assembramento.
Il circolo metterà a disposizione idonei mezzi detergenti per lavare le mani.
Si raccomandare la frequente pulizia delle stesse con acqua e sapone.

4.1.Le attività di accudimento e movimento del cavallo saranno concordate dal socio/tesserato che accudisce e movimenta il cavallo con la direzione del Circolo e/o con l’istruttore/tecnico responsabile e presente nella griglia del Circolo, in base alle esigenze psicofisiche del cavallo in questione.

4.2In caso di minorenni saranno stabilite dall’istruttore/tecnico federale responsabile che dovrà essere presente alle attività di accudimento e movimentazione oppure dovrà delegare, con le modalità previste dai Regolamenti federali, un altro istruttore/tecnico già presente nel Circolo.

4.3L’eventuale pulizia, bardatura e insellaggio dei cavalli deve avvenire, ove la struttura del circolo lo consenta, preferibilmente in spazi aperti e distanziati oppure in eventuali spazi dedicati e distanziati oppure all’interno del box che ospita il cavallo e sempre nel rispetto delle distanze interpersonali previste dai DPCM vigenti. 4.5L’accesso ad ambienti chiusi, come sellerie, docce dei cavalli, tondini, giostre, WC, magazzini delle profende e a quegli ulteriori spazi ritenuti necessari dalla direzione del Circolo, dovrà essere individuale.

4.6Le attività di pulizia del cavallo dovranno avvenire con l’utilizzo della mascherina e dei guanti.


4.7La presenza nel circolo dei soci/tesserati deve essere di tempo limitato allo svolgimento dell’attività necessaria per l’accudimento e la movimentazione del cavallo, stimato in massimo 90(novanta) minuti, al fine di garantire il benessere psicofisico del cavallo stesso, nel rispetto delle prescrizioni del Codice per la tutela e gestione degli equidi adottato dal Ministero della Salute.

Durante la movimentazione dei cavalli si raccomanda – anche per i maggiorenni – l’utilizzo dei dispositivi di sicurezza personale previsti dai Regolamenti federali vigenti. *

Precauzioni in caso di rilevamento di contagiati

Nel caso una persona che abbia frequentato il Circolo risultasse affetta da COVID-19 è necessario procedere alla segnalazione alle Autorità competenti e all’immediata pulizia e sanificazione dei locali, secondo le disposizioni della circolare n. 5443 del 22 febbraio 2020 del Ministero della Salute, nonché alla ventilazione dei locali stessi.

5. CONCLUSIONI

-Obbligo di indossare i guanti sempre.

-Obbligo di indossare sempre la mascherina, possibilità di toglierla solamente quando si monta a cavallo.
(accedere alla scuderia avendo già indossato guanti e mascherina).

– Attività di accudimento e movimentazione del cavallo per garantire il benessere psicofisico del cavallo stesso (Codice per la tutela e gestione degli equidi)

-Il socio/tesserato si impegna a concordare con la direzione del Circolo e/o con l’istruttore di riferimento la tipologia di movimentazione più adatta per il cavallo e ad attenersi strettamente alle indicazioni date

-obbligatorio utilizzare i mezzi di protezione previsti dai Regolamenti federali e il casco, anche per i maggiorenni, ove la movimentazione avvenisse con il cavallo montato.

– è concessa l’attività sportiva e/o di preparazione agonistica dei cavalli solamente ai detentori di patente Brevetto, 1° e 2° grado e solamente in forma individuale.
Per le altre tipologie di soci tesserati è ammessa la sola attività volta alla cura e movimentazione (anche montata), per il mantenimento del benessere psico-fisico del cavallo.

-I campi e gli spazi da lavoro devono essere chiusi durante la permanenza dei cavalli. *

Il circolo provvederà
1. a chiudere a chiave: spogliatoi, bar, club house e tutti gli spazi comuni in cui si possa creare assembramento.

2.nominerà una figura Responsabile, che sia tesserato alla Federazione e sia sempre presente, con il compito e l’autorità:

  • –  di concordare con la direzione del circolo il numero dei soci tesserati da far accedere per consentire di operare in sicurezza, senza picchi di afflusso e nel rispetto delle distanze previste dai DPCM vigenti;
  • –  tenere la lista dei soci/tesserati proprietari o detentori o affittuari di cavalli presenti nel circolo;
  • –  tenere la lista dei cavalli ospitati nel circolo
  • –  verificare la corretta tenuta del Registro di ingresso/uscita del singolo socio/tesserato e/o dei collaboratori e/o dei fornitori e delle schede personali;
  • –  di redigere a cadenza settimanale i turni e gli orari di accesso dei soci tesserati proprietari o affidatari o affittuari dei cavalli;
  • –  comunicare ogni giorno i soci/tesserati autorizzati ad accedere per il giorno successivo con i relativi orari e appendere avviso in bacheca * attività di cura e accudimento dei cavalli
    1. Il personale e/o collaboratori del circolo devono evitare il più possibile contatti con i soci tesserati che curano e utilizzano i cavalli ospitati e viceversa.
    2. Bisogna individuare nella scuderia eventuali spazi dedicati alle attività di pulizia e accudimento dell’equide che si trovino in punti distanziati oppure pulire e accudire il cavallo all’interno del proprio box o in spazi aperti e distanziati, ove la struttura lo consenta;
    3. Gli accessi in eventuali ambienti chiusi devono essere individuali.
    4. 90 minuti a cavallo è il tempo massimo della permanenza del socio tesserato ritenuto adeguato per le attività di accudimento e movimentazione.
    5. I soci tesserati dovranno rispettare degli orari di accesso determinati dalla direzione del circolo.

6. I soci devono rispettare le eventuali giornate di chiusura degli impianti determinate dalla direzione del Circolo.

comportamenti comuni

  1. misurare la temperatura corporea prima di spostarsi per recarsi al Circolo ed evitare di spostarsi ove superi i 37.5°.
  2. Sono vietati i contatti fisici (esempio stretta di mano).
  3. Deve essere sempre rispettata la distanza interpersonale minima prescritta dalle disposizioni vigenti (2 metri) – e dovranno essere adottate tutte le misure compensative (mascherine chirurgiche, guanti, gel detergente mani e prodotti per la sanificazione).
  4. Curare una costante igiene personale con lavaggio frequente delle mani.
  5. É obbligatorio per tutto i presenti informare la direzione del Circolo di eventuali sintomi influenzali comparsi contattando l’ASL di competenza.
  6. Evitare di toccarsi bocca, occhi e naso con le mani.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *